Cosa dicono di me

Le recensioni più belle dei miei romanzi.

Il cuore aspro del Sud 

Dal blog Il giardino dei girasoli:

Coralba Capuani è una scrittrice vera, completa,seria e discreta. Il Cuore aspro del sud è un romanzo bellissimo, che inizia lentamente e che, pagina dopo pagina ci sorprende e ci trascina in una storia in cui tutto può sorprenderci, da un momento all’altro. Lei è come tutti gli abruzzesi (me compresa) : Non dice tutto e subito, non ha fretta di farsi conoscere e di far conoscere i suoi magnifici personaggi, tratteggiati con pennellate degne del miglior pittore del mondo. No, lei ce li fa conoscere piano piano, così come ci fa conoscere la storia, ci svela i segreti e i dolori degli abitanti di San Donato. Ho adorato Ada, una ragazza indomita e cocciuta, ma non posso dire di non aver amato tutte le persone che la scrittrice ha fatto entrare in scena. Ha usato modi di dire “teramani” che ancora oggi si usano ; ha descritto con maestria i boschi, gli impervi sentieri e il nostro grande e immenso “Gigante che dorme”. Coralba Capuani farà amare l’Abruzzo e la sua gente anche a chi non sa che esistono quei luoghi e che, tanti anni fa, centinaia di ragazzi e ragazze hanno combattuto per la libertà della loro terra. Li chiamavano briganti, ma chi erano, in realtà? Per me erano semplicemente giovani con ideali da difendere, anche sacrificando tutto quello che avevano, compreso la propria vita. Brava.

E-writer:

Sorprendente romanzo dell’autrice abruzzese Coralba Capuani. Ambientato in Abruzzo, siamo nel 1861 in un’Italia appena unificata, tra boschi e montagne descritte con intensità e denotando una perfetta conoscenza della storia e dei luoghi descritti, l’autrice regala al lettore momenti veramente indimenticabili. Il lettore viene trasportano indietro nel tempo e ammaliato dall’evolversi delle tre storie. I personaggi regalano attimi di vita vera. Li odi, li ami e riesci anche a immedesimarti in loro.
Consiglio vivamente la lettura. Una lettura dolce che prosegue pagina dopo pagina in un intrico di forti emozioni.

Greta:

Ho divorato questo romanzo in pochi giorni!
Gli intrighi amorosi e non mi hanno tenuta incollata alla storia! Ho adorato Ada e la sua testardaggine, ho sofferto con Imelda e la Contessa.
Ho amato davvero tutto di questo libro. Brava Coralba *_*
Consigliato!

Giù all’Ammeriche

Monica:

“Giù all’Ammeriche” è una storia che tocca le corde profonde della tenerezza e della pietà verso una generazione, quella dei nostri nonni, che, senza arte né parte, partì alla ricerca di fortuna in una terra lontana e ostile. Una generazione di giovani che per sfuggire alla miseria e alla fame, volle inseguire il miraggio di una vita migliore verso una terra carica di promesse. Partivano a flotte quei giovani orgogliosi senza mestiere, ignorando le avversità ponte ad attenderli in una terra dove da sempre il potere e la brama di ricchezza governano indisturbati calpestando ogni principio morale e senso di giustizia. Giovani approdati oltre oceano pieni di speranze e aspettative convinti di trovare amore e accoglienza e subito disillusi sbattuti nelle fabbriche sfruttati e violati nell’onore e nella dignità. “Uno su mille ce la fa” diceva la canzone, ma non giunsero mai al paesello le voci dei restanti novecentonovantanove che persero tutte le loro illusioni e che dovettero soccombere alla pressione del fallimento. Era troppo forte l’orgoglio e il desiderio di successo, la paura di deludere i cari rimasti ad aspettare notizie e risultava più facile mentire illudendosi e illudendo chi non poteva sapere, che l’America non era la terra promessa. Era più facile soccombere e trovare la forza della rassegnazione piuttosto che sopportare la delusione negli occhi di chi si ama ammettendo la sconfitta. L’onore violato non ha prezzo e la vita sembra troppo lunga quando si è giovani, per portarsi appresso il peso di un fallimento. Il coraggio ha molte forme, a volte spinge a vivere altre a morire.

Laura:

Amo questo romanzo, il migliore a mio avviso di questa straordinaria autrice. Mi sono innamorata subito dei personaggi e della storia che l’autrice narra.
Lo consiglio vivamente a tutti!

Amazon customer:

Scritto molto bene, sembra di fare un tuffo nel passato e di essere amiche di Teresa e Filomena. Geniali i dialoghi, le parole americane storpiate in italiano. Faccio i miei complimenti alla scrittrice e consiglio la lettura del suo libro, ottimo e gradevole passatempo.

Alexis

Laura:

Coralba si cimenta in un genere che è nuovo per lei, un horror di tutto rispetto, mascherato da un racconto di poche pagine che però avrebbe tutte le carte per diventare un vero romanzo, anche perché il lettore arriva alla fine con un milione di domande nella testa e la curiosità di conoscere questa famiglia disgraziata di cui non si sa il destino.
Consiglio vivamente di leggerlo, perché vi innamorerete di questa scrittrice!

PierPaolo:

Coralba Capuani è oramai una scrittrice da leggere a scatola chiusa, i suoi romanzi non deludono mai. Trama intrigante e scorrevole.

 

 

 

 

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...