Sfogo dal “cuore”

Lo so, me l’ha consigliato anche Fox che questo week-end me ne dovrei stare buonina e frenare la lingua, ma siccome non riesco a stare zitta e a essere diplomatica parlo, ho deciso di parlare.

Oggi pomeriggio ho controllato le mail e, con sorpresa, ho trovato il messaggio di Silvia, la blogger del Gufo Lettore che mi comunicava di aver recensito “La ricostruzione del cuore”.

Apro il link, leggo, mi faccio il solito pianterello e poi vengo presa dai nervi. E che nervi!

La recensione era negativa, vi starete chiedendo? No, tutt’altro, era una bellissima recensione.

Allora forse non ha colto proprio nel segno, ha lasciato dei punti importanti che andavano sottolineati. No, anzi, oltre ad aver colto perfettamente nel segno, Silvia non ha tralasciato nessun aspetto importante trattato nel testo.

Allora sei tu a essere esaurita?

Sì, forse. Può anche darsi.

Il fatto, cari amici, è che ogni volta che ricevo una recensione come questa che conferma la validità di un testo a cui tengo davvero tanto, ma non solo, quando capisco che il romanzo potrebbe arrivare a molti lettori e piacere quindi a un pubblico variegato ma che, purtroppo, non avendo il sostegno di una buona e vasta campagna promozionale, meglio se scandalistica o che faccia parlare di sé, e quindi il tutto, anche le bellissime recensioni come quella di Silvia alla fine servano a poco finendo presto nel dimenticatoio, be’, ‘sta cosa mi fa davvero arrabbiare. E non tanto per il valore letterario del testo che, comunque, non spetta a me giudicare, ma per il messaggio che sta alla base del romanzo e che tutti, proprio tutti, alla fine recepiscono, facendomi capire, quindi, di aver colto nel segno.

Il fatto, cari amici, è che sento una specie di responsabilità morale nei confronti di questo testo che, in un certo senso, mi è “arrivato dall’alto”. La storia che ho raccontato non è solo mia, ma è il frutto di un cammino al quale non sono arrivata per caso, ma al quale sono stata indirizzata in un certo senso.

Sì, lo so che detta così sembro una pazza, una visionaria stralunata, ma che ci posso fare se durante la stesura del romanzo mi sono capitate cose a dir poco “strane”? Coincidenze di cui ho compreso i nessi solo in un secondo tempo, a romanzo terminato, quando per esempio ho scoperto che una canzone che avevo inserito nel testo non era solo una “semplice canzone ma aveva un messaggio destinato a una persona scomparsa di recente, oppure quando ho miracolosamente terminato un romanzo scritto a metà in solo due settimane, io che sono pignola e lentissima quando scrivo! E poi tante altre cose “strane” che non sto qui a spiegare. Qualcuno forse dirà che si tratta solo di sciocche coincidenze alle quali ho dato troppa importanza.

Forse. Probabilmente.

Ma rimane il fatto che il messaggio è vero, autentico, e lo scopo del libro era quello di divulgarlo al maggior numero di persone per scuotere certe coscienze addormentate, per evitare in futuro tragedie simili, per evitare insomma quel teatrino di persone affrante che visitano quei luoghi disgraziati ripetendo la stucchevole frase del “non vi lasceremo soli”, per poi, una volta tornati in parlamento, scordarsi di tutto e rincominciare lo squallido teatrino da capo. Con altri “attori”, altre “scenografie”, ma purtroppo storie identiche che si ripetono da anni ormai.

Ecco, questo mi fa arrabbiare, sapere che il romanzo possiede un suo valore morale e che, purtroppo, solo perché non c’è verso di farlo conoscere ai lettori, di far sapere loro che esiste, c’è, si può leggere e può piacere, anche commuovere e far riflettere, debba essere dimenticato. Dimenticato esattamente come le vittime colpite da queste terribili tragedie.

Ah, quasi mi dimenticavo, il link con la recensione del Gufo Lettore la potete leggere qui:

http://ilgufolettore.it/index.php/2017/10/13/la-ricostruzione-del-cuore-capuani/

 

 

 

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...